lunedì 5 giugno 2000

Serenate al TG di Italia 1


Il giornalista Mimmo Lombezzi realizza un servizio per il TG di Italia 1 "Studio Aperto" che vede protagonisti i Powerillusi mentre compongono, registrano e spediscono una delle loro "Serenate a Richiesta Via Email". La simpatica iniziativa permetteva a chiunque di richiedere una breve canzoncina originale per la persona amata versando una libera offerta. I Powerillusi in persona compongono e registrano le "mini canzoni" su indicazioni dei visitatori. Il "servizio" verrà interrotto a fine anno causa le troppe richieste da gestire. Con: Vince Ricotta, Vito Vita, Alberto Albertin (la giornalista del TG è Siria Magri).

mercoledì 31 maggio 2000

Vito Vita a PassaParola (Italia 1)

Maggio 2000. Altra partecipazione di Vito Vita ad un Quiz TV. Questa volta è "PassaParola" condotto da Jerry Scotti su Italia 1. Come al solito Vito è bravissimo ma non riesce a vincere una lira.

(il video contiene altre partecipazioni di Vito Vita ai quiz TV)

martedì 28 marzo 2000

Pippo Baudo canta "il Bambino Povero"


Durante un'apparizione televisiva di Vito Vita al quiz "Giorno Dopo Giorno" di RaiTre, il noto presentatore Pippo Baudo si esibisce in una brillate interpretazione de "il Bambino Povero", canzone vincitrice di "Sanscemo 1991" coinvolgendo il pubblico. Un vero cult (non è uno scherzo)! E' possibile vedere altre partecipazioni a quiz TV di Vito Vita facendo partire il video dall'inizio sulla TimeLine.

venerdì 3 marzo 2000

RaiDue Plagia i Powerillusi


3 Marzo 2000: Dopo i Pitura Freska (Papa Nero 1997) anche la trasmissione "Furore" di RaiDue compie un "plagio": il presentatore Alessandro Greco annunciando un quiz sui "Lati B" fa suonare al Maestro Stefano Palatresi la sigla: "lato B… Lato B…" Ma il simpatico Palatresi conosceva i Powerillusi o ci è arrivato da solo?

sabato 1 gennaio 2000

Nudi sul Calendario


Anno 2000: In occasione del nuovo millennio anche i Powerillusi vogliono comparire nudi sul calendario. Un successo inaspettato: anche gli "Elio e le storie tese" hanno voluto citarlo nel loro sito.